Alcune curiosità sul Triangolo delle Bermuda

Triangolo delle Bermuda

Si ritiene che nel Triangolo delle Bermuda, una piccola area che si trova nell’Oceano Atlantico, si siano verificate delle inspiegabili sparizioni di natanti e aerei che avrebbero avuto la sfortuna di attraversare quel misterioso tratto di mare che sembra custodire misteri ancestrali.

Kraken

Navigatori e gente di tutte le epoche e classi sociali hanno sempre subito un certo fascino per il mistero che circonda questa area,per non parlare delle numerose mappe antiche che raffigurano inquietanti mostri marini e le leggende che raccontano del Kraken un leggendario mostro marino dalle dimensioni abnormi.Come se il tempo non fosse cambiato e quanto si sia evoluta la civiltà, alcuni misteri rimangono ancora irrisolti. 
Un buon esempio è il Triangolo delle Bermuda, che colpisce la paura di molti. Le menti più brillanti stanno cercando ancora delle spiegazioni alle misteriose apparizioni e scomparse che si verificano nella zona. Come e’ noto, sembra che gli scienziati non hanno avuto molto successo in questo senso.
Perché il Triangolo?
Se si avvalora la teoria corrente che circola sul Triangolo delle Bermuda, appare evidente che il territorio stesso in quanto tale non ha confini ben definiti.
Gli scienziati ritengono che i tre vertici di questo triangolo all’interno del quale si verificherebbero questi fenomeni inspiegabili corrispondono con la zona delle Bermuda, Florida e Puerto Rico mentre le statistiche riportano che la maggior parte delle anomalie si manifestano al di fuori dell’area tradizionale. 
Va notato che la fama del Triangolo delle Bermuda ha iniziato a diffondersi non molto tempo fa, negli anni ’50. Solo grazie alla più recente tecnologia, gli scienziati sono stati in grado di tracciare i vari incidenti anomali che si verificano nella zona.Tuttavia, nessuna tecnica è in grado di spiegare perché gli aerei e le navi scompaiono all’improvviso da tutti i radar e monitor per il controllo del traffico aereo. Vari eventi sono accaduti in questa zona anomala.
Nel 1945 il Triangolo delle Bermuda e’ stato oggetto di notevole interesse da parte delle Autorita’ affinche’ venisse organizzato un progetto di soccorso in mare e di ricerca che doveva coinvolgere soccorritori, alcuni esperti e scienziati. E ‘grazie a questa squadra che sono state salvate 140.000 vite.
All’epoca sembrava quasi che il mistero fosse stato svelato. Ma non fu così semplice.Tutto ciò che era noto agli scienziati venne messo in una situazione di stallo. Da quel momento, nella zona sono scomparsi inspiegabilmente e senza lasciare traccia più di 100 imbarcazioni e aerei nella cui area le squadre di soccorso non ebbero mai modo di rilevare macchie di olio o relitti di alcun tipo che facessero presagire a una sciagura.
Qual è lo scopo che porta gli scienziati ad interessarsi del Triangolo delle Bermuda?
Come tutti sanno, gli scienziati si sono sempre interessati a tutto cio’ che si verificava in prossimita’ del Triangolo delle Bermuda.Gli esperti non solo hanno esaminato i rilievi dei fondali sottostanti il Triangolo delle Bermuda ma le loro ricerche si sono estese anche sui minerali. 
Hanno esplorato le condizioni atmosferiche che di solito caratterizzano quella zona e l’impatto che il clima potrebbe avere sul l’acqua.Durante questo meticoloso studio, gli scienziati sono stati in grado di fare nuove scoperte che nonostante cio’ non sono riuscite a svelare il mistero che aleggia intorno al Triangolo delle Bermuda. Essi non sono stati in grado di capire il motivo per cui alcune navi e aeromobili con delle persone a bordo sono scomparse improvvisamente solo in questa zona. 
L’unica cosa che potrebbe rivelarsi agli scienziati, è il fatto di sapere che il Triangolo delle Bermuda comprende un tratto di mare unico nel suo genere le cui caratteristiche sono si trovano in altre parti del mondo. Tuttavia, non si può spiegare come tante tragedie si sono verificate esclusivamente in quel luogo.
Qual’è il mistero che si nasconde dietro alla piramide scoperta al centro del Triangolo delle Bermuda?
Per essere onesti, si deve rilevare che almeno una scoperta importante e’ stata fatta dagli sconcertati scienziati la quale non e’ stata pubblicizzata come avrebbero dovuto fare i media in generale i non hanno ritenuto opportuno prestare quell’attenzione che meritava. La scoperta ha coinvolto alcuni scienziati americani che nel 1992 dopo aver analizzato i fondali del Triangolo delle Bermuda hanno scoperto una grande piramide.

Fatto interessante sono le sue notevoli dimensioni che sono quasi tre volte la dimensione della piramide di Cheope. Al fine di esplorare pienamente quella strana struttura , i ricercatori hanno impegato più di un mese prima di riuscire a dare una spiegazione. 
La piramide non aveva solo delle dimensioni notevoli ma anche una superficie molto liscia sulla quale,stranamente,non avevano attecchito le alghe e altri microorganismi marini.Gli scienziati non sono riusciti ancora a trovare una spiegazione sul perche’ quella strana struttura si trovasse in acque cosi’ profonde. Le persone che hanno visto la piramide, sostengono che il materiale di cui è fatta e’ molto simile al vetro o alla ceramica resa lucida artificialmente una caratteristica che e’ impossibile trovare nella ripartizione dei blocchi naturali. 
Per quanto ne sappiamo, da allora non sono stati pubblicati altri rapporti ufficiali sulla piramide che si trova nella parte inferiore del Triangolo delle Bermuda .I resoconti di quella scoperta sono stati classificati? 
Non sarebbe meglio credere che quella struttura potrebbe far parte delle rovine di Atlantide? Secondo la leggenda il popolo di Atlantide, a suo tempo, aveva creato una sorta di deposito di conoscenza prima che il continente scomparisse. Questi depositi si nasconderebbero ancora sotto il tempio del Potala, in Tibet, e sotto la piramide di Cheope, in Egitto. 
Alcuni scienziati dalle idee alternative, ritengono che nel Triangolo delle Bermuda si possa nascondere il continente sommerso di Atlantide anche se questa teoria non ha ricevuto alcuna conferma.Questa teoria ha qualcosa a che fare con gli oggetti volanti non identificati avvistati occasionalmente non lontano dalle rive portoricane ? 
Vale la pena notare che in gran parte dell’area antistante il Triangolo delle Bermuda, i ricercatori hanno notato più volte degli oggetti volanti non identificati emergere direttamente dalle profondità dell’oceano e volare via a zig-zag.

29 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati