Ascensione al cielo nella mitologia antica

Fonte di riferimento
L’ascensione di esseri umani o esseri del cielo è un tema comune tra le molte mitologie e religioni di tutto il mondo. 
Sebbene la maggior parte delle persone riconoscono l’ascensione di Gesù e gli altri esempi riportati nel Vecchio Testamento, è sorprendente notare come molte altre ascensioni sono state descritte come la salita verso i “loro dei”.

In questo racconto, la parola ‘ascensione’ significa entrare nel regno di Dio, temporaneamente o permanentemente. Diamo uno sguardo alla più famosa ascensione.
Hercules nella Mitologia Greca
“Ercole, figlio del dio Zeus e di Alcmena principessa, che era anche la moglie del re di Tebe, Anfitrione. Ercole è stato uno dei più famosi semidei dell’antichità greca. Nei tempi antichi e’ stato adorato in molti templi della Grecia e dell’Italia 
ed è ben noto per il suo lavoro assegnatoli da Euristeo, re della fortezza micenea di Tirinto – come ordinato dalla moglie di Zeus, dea Era, che lo voleva vedere morto . In una delle sue avventure, Ercole uccide il centauro Nesso per aver tentato di rubare la moglie Deianira. Ma poco prima di morire,Nesso promette la sua vendetta dicendo a Deianira che il suo sangue poteva essere usato come un filtro d’amore, quando in realtà sapeva che era velenoso e mortale. Deianira, credendo che il suo sangue avrebbe approfondito il suo amore per Ercole, lo fece cospargere sui vestiti di Ercole.  Quando Ercole mise i suoi vestiti, la sua pelle comincio’ a bruciare a causa del sangue velenoso di Nesso.  Sapendo che la sua morte era vicina, chiese di essere portato sulla vetta più alta del Monte Oiti per essere bruciato in modo da evitare quella  tortura. L’evento sarebbe avvenuto su una collina del Monte Oiti, appena sopra l’antica città di Delfi. Ercole venne gettato nel fuoco che sprigiono’ una grande nube scura che produsse un rumore simile al tuono che si abbatte’ su di loro.Dopo un po ‘la nube si alzò di nuovo e con grande sorpresa, gli amici si resero conto che Hercules era scomparso. Successivamente gli fu detto che Ercole salì sul Monte Olimpo per stare tra gli dei.  Secondo la mitologia, Ercole sposò Ivi, figlia di Zeus, e rimase per sempre sul monte Olimpo come un immortale” .
Adapa nella Mitologia sumera
“Adapa (o Adamu) secondo la mitologia sumera era il figlio di Dio Ea (Enki), il dio protettore della famosa antica città di Eridu. Adapa era un semidio che aveva approfondito molto il suo sapere attraverso suo padre, anche se non era 
immortale. Un giorno Adapa stava pescando quando il vento gli capovolse la barca facendolo arrabbiare. Nella sua rabbia si scaglio’ contro  il ‘Vento del Sud’, un tipo di dio, che era responsabile di quell’evento. 
Secondo il mito, il dio supremo Anu, padre di Enki, chiamo’ Adapa per rispondere delle proprie azioni, e così Adapa venne promosso per entrare nella dimora di Anu. Suo padre lo avverti’ di quello che doveva aspettarsi di fronte al dio supremo Anu e gli forni’ dei consigli su come rispondere alle sue domande e come ingannare i Guardiani della Porta del Palazzo di Anu”. 
Ecco come la storia della sua ascesa viene descritta in una antica tavoletta sumera
“Si è rotta l’ala del vento di Adapa, figlio di Ea. ” 
Quando Anu udì queste parole gridò, Aiuto! e salì al trono, per ottenerlo. 
Allo stesso modo Ea, che conosce il cielo si è svegliato e vestito con un abito da lutto gli ha dato un consiglio, dicendo: 
“Adapa, sto per andare in paradiso al cospetto di Re Anu”.
Parallelismo con l’Antico Testamento “RW Rogers, 1912 . Enoch – Antico Testamento
156 Total Views 1 Views Today
Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati