Che fine hanno fatto le misteriose luci di Cerere?

  
Recentemente la NASA ha rilasciato una nuova immagine di Cerere in cui si vede in modo dettagliato un grande cratere apparentemente insignificante. Questa volta all’interno del cratere non si vedono piu’ quelle luci bianche che tanto hanno fatto discutere i cacciatori di anomalie spaziali.
Il cratere fa parte di una serie 5 o 6 increspature provocate da antichi impatti meteorici.
Ciò dimostra che la NASA ha intenzionalmente omesso di mostrare al pubblico le misteriose anomalie luminose rilevate all’interno del cratere nel tentativo di confondere le idee della gente comune in modo che questa foto potesse essere interpetrata come uno dei tanti insignifianti crateri che caratterizzano la superficie di Cerere, suggerendo che le luci rilevate sul pianeta nano non sono mai esistite.Bisogna essere proprio degli stupidi per credere ancora a tutte le affermazioni ufficiali rilasciate dalla NASA visto che il logo ufficiale dell’agenzia spaziale e in quello contenuto negli stemmi che hanno caratterizzato le varie missioni Apollo sembrano nascondere qualcosa di piu’ complesso e di difficile interpetrazione.
Questa è forse la prova che la NASA sta nascondendo maldestramente la presenza di ipotetiche strutture artificiali che potrebbero caratterizzare la superficie di Ceres,adottando lo stesso stratagemma di disinfomazione e occultamento tipico della CIA, tristemente famosa per essere stata coinvolta in molte oscure vicende? Basta ricordare il titolo di un vecchio libro di addestramento della CIA che riporta quanto segue: “Il manuale dell’inganno   della CIA .” Questa e’ una di quelle tante dottrine oscurantiste e di disinformazione che ultimamente sembrano caratterizzare la politica della NASA? Perche’ pregiudicare ulteriormente il suo rapporto con l’opinione pubblica quando l’evidenza e’ sotto gli occhi di tutti ?
 Fonte di riferimento: extranotix
50 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati