Cosa e’ successo veramente alla sonda Philae? E’ solo una questione di batterie scariche?

Ecco una notizia riportata sul sito noticias.uol.com.br che sicuramente fara’ versare altra benzina sul fuoco per la gioia dei sostenitori della teoria del complotto.  
La sonda robotizata Philae ha smesso di lavorare lo scorso Sabato, dopo aver inviato via radio i risultati del suo primo e probabilmente l’ultimo dei numerosi esperimenti scientifici che avrebbe dovuto condurre sulla superficie della cometa. Le batterie a bordo della sonda Philae dell’Agenzia spaziale europea, dalle dimensioni di una lavatrice, hanno smesso di erogare energia dopo 57 ore impedendo alla sonda di portare a termine una missione che a molti era subito apparsa audace e in gran parte improvvisata.  
Tasportata a bordo della navicella madre Rosetta che tuttora orbita in prossimita’ del corpo celeste, la sonda Philae non e’ riuscita a vincolarsi sulla superficie della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko attraverso il posizionamento dei suoi arpioni di ancoraggio per cui e’ rimbalzata per un paio di volte sulla superficie inaspettatamente dura della cometa per poi fermarsi in una zona ancora sconosciuta, a circa un miglio di distanza dal suo obiettivo originale.
Prima di scollegarsi dalla Terra, la sonda Philae avrebbe inviato via radio alcuni risultati degli esperimenti scientifici condotti sulla sterile superficie della cometa 67P che devono essere ancora analizzati. 
Il suo ultimo compito e’ quello di riposizionarsi fino a quando la cometa non esporra’ il suo lato oscuro verso il Sole consentendo alle batterie di ricaricarsi quanto basta per consentire alla sonda Philae di continuare la missione. 
“Forse quando la cometa sara’ più vicina al sole, avremo abbastanza luce solare per ‘risvegliare’ la sonda e ristabilire la comunicazione”, ha dichiarato Stephan Ulamec un membro dello staff responsabile delle operazioni spaziali.
© Fonte di riferimento:ovnihoje


49 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati