ESCLUSIVO: gli asteroidi nel sistema solare potrebbero essere davvero delle astronavi aliene

Duncan-Forgan-
Duncan Forgan, un astrobiologo presso l’Università di St Andrews,ha clamorosamente affermato che civiltà di pianeti non più abitabili potrebbero aver nascosto le loro navicelle spaziali all’interno della fascia di asteroidi in modo da occultarle da sguardi indiscreti.

L’astrobiologo ha affermato che allo stato attuale ci sono buone possibilità che alcuni di questi enormi UFO potrebbero essere rilevati all’interno della fascia di asteroidi .
Alcuni astronomi sono convinti che non c’è altra vita intelligente là fuori per cui sarebbe tempo sprecato tentare di avere un contatto con civiltà aliene, perché la ricerca finora non è riuscita ad ottenere alcuna prova conclusiva tale da poter sostenere una tale possibilità. 
Ciò nonostante il Prof. Forgan ha dichiarato: 
Non abbiamo ancora perso le speranze , perché non siamo ancora riusciti ad ottenere del le prove e soprattutto perché non abbiamo i mezzi per verificare tale ipotesi.”
Lo studioso ha aggiunto che solo una piccola parte della galassia è stata esplorata attraverso la ricerca di una particolare frequenza di onde radio.
Forgan spera che la ricerca venga estesa in tutta la galassia, se possibile, affinché venissero rilevati dei segnali riconducibili a una eventuale presenza aliena come ‘individuazione di antiche rovine su pianeti apparentemente inospitali, asteroidi, sonde spaziali, e altri segni fisici che potrebbero essere correlati con una civiltà avanzata scomparsa da tempo.
Egli ha inoltre rivelato che stiamo ancora sondando la punta di un iceberg in attesa che un giorno nella nostra galassia si potesse stabilire un contatto con altri Esseri non terrestri.
Tuttavia, egli ritiene che probabilmente non siamo speciali e che altre creature potrebbero nascondersi là fuori.
Jill Stewart, direttore della rivista accademica di politica spaziale, ha dichiarato: 
Credo che la vita intelligente possa essersi evoluta in altre parti dell’universo per cui sarebbe arrogante non accettare una tale possibilità , anche se probabilmente non avverrà mai un contatto con creature diverse da noi. Sono a favore del SETI perché abbiamo bisogno di guardare verso l’esterno invece di guardare verso l’interno. “
I loro commenti sono stati rilasciati al British Science Festival tenutosi a Bradford University, dove hanno destato preoccupazioni i tentativi da parte degli scienziati del SETI di inviare messaggi indirizzati a tutti gli alieni che potrebbero nascondersi nell’universo . 
Il dottor Anders Sandberg, dell’Istituto Umanistico presso l’Università di Oxford, ha affermato che gli esseri umani devono essere estremamente cauti nell’inviare messaggi digitali nello spazio, in modo da evitare di inviare inavvertitamente un virus informatico. Anders Sandberg ha inoltre aggiunto: 
“Il classico esempio di un messaggio che potrebbe risultare particolarmente efficace consiste nell’inviare una serie di impulsi capaci di essere interpretati come numeri binari, il DNA del genere umano, un abbozzo del sistema solare o il numero degli esseri umani che vivono sulla Terra”.
Fonte di riferimento:.express.co.uk
22 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati