I costruttori di Pumapunku hanno avuto accesso a una tecnologia molto avanzata

orifícios-em-Puma-Punku
Pumapunku è uno dei luoghi più importanti se si vuole vedere cosa era capace di fare l’uomo antico. Queste strutture di rocce sono tra le più grandi mai scoperte finora le quali si trovano in un luogo dove si corre il rischio di perdere la cognizione del tempo e dello spazio.
Questo complesso di templi, situati nei pressi di Tiwanaku, Bolivia, è costituito dalle più antiche ma sorprendenti rovine del Sud America. Forse il più grande mistero che circonda Puma Punku è come l’uomo dell’antichità abbia potuto trasportare questi enormi blocchi di pietra estratti dalle cave situate tra i 10 ai100 km di distanza. 
Come sono riusciti a incidere questi tipi di tagli di precisione e quale tecnica hanno utilizzato per sagomare in modo perfetto questi enormi blocchi di pietra? .
Gli ingegneri e costruttori di tutto il mondo non sono ancora riusciti a fornire una spiegazione accettabile, se non replicare alcune ipotesi fatte nel corso degli anni da altri ricercatori. 
Gli archeologi non sono giunti a una conclusione definitiva né hanno fornito un a risposta su come sono stati trasportati questi giganteschi blocchi di pietra. 
Alcuni ritengono che questo risultato è stato ottenuto attraverso l’impiego di un’enorme forza lavoro.
Varie teorie hanno proposto i modi in cui questo gruppo di lavoro è riuscito a estrarre i blocchi dalle cave di Pumapunku anche se le teorie restano speculative. 
Un altro mistero intrigante di Pumapunku è il modo in cui le pareti sono state innalzate e lavorate. 
Ogni roccia è stata tagliata in sintonia con le rocce adiacenti, e i blocchi si incastrano perfettamente come un puzzle formando delle guarnizioni in grado di reggere il peso senza l’uso della malta. La precisione di questa messa in posa sfida le capacità ingegneristiche di oggi. La risposta a questi e altri misteri può essere trovata solo approcciandosi con correnti di pensiero diverse da quelle attuali. 
Guardando le foto dì Pumapunku si può notare una perfezione che è sconcertante soprattutto quando si nota l’eleganza in ogni singolo edificio, ma ancora più importante, quando si cerca di risalire ai metodi misteriosi di cui si sono avvalsi questi antichi costruttori il che potrebbe aiutare a spiegare come l’uomo sia riuscito a innalzare simili blocchi di pietra migliaia di anni fa.
L’immagine sopra rappresenta uno dei migliori esempi di questa tecnologia avanzata sviluppata in Pumapunku. 
Da tenere presente che i blocchi di andesite (roccia vulcanica), sono estremamente difficili da lavorare .
Qualcuno potrebbe spiegare come l’uomo dell’antichità abbia potuto raggiungere una tale perfezione, eleganza e precisione? Senza dubbio questo è uno dei migliori esempi dei risultati ottenuti dall’impiego di strumenti altamente avanzati che erano a disposizione agli uomini del passato, migliaia di anni fa.
Fonte di riferimento:ancient-code

16 Total Views 1 Views Today
Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati