I Rods;entità extradimensionali o il frutto di un’illusione ottica?

rods
La storia della “scoperta“di questi esseri è già di per sé piuttosto sorprendente.Secondo la “versione ufficiale” questi esseri sono stati scoperti il 19 marzo 1994 da Jose Escamilla , regista e produttore per la radio e la televisione. 
Il primo avvistamento ufficiale di queste entità è avvenuto durante le riprese di un documentario che trattava argomenti pertinenti l’ufologia. 
Secondo J. Escamilla, questi esseri sarebbero stati filmati anche a Roswell, sua città natale il cui nome evoca la famosa Area 51.
Leggendo quello che è stato riportato sulla sua pagina web, risulta che Escamilla è ancora particolarmente attivo nel cercare delle risposte su questo curioso femomeno, anche se la sua pagina web permette l’accesso a un numero limitato di utenti .
A partire dal 1995, questi “esseri” sono stati riportati su numerose pagine dedicate all’esoterismo e al paranormale. E come ogni altra cosa che riguarda il mondo del paranormale,le speculazioni erano all’ordine del giorno. 
Queste entità sfuggenti che di solito volano in modo molto veloce, possono apparire ovunque, dalle scogliere fino all’interno delle nostre case. 
Le “aste volanti” sono state viste muoversi come gli uccelli o insetti ad una velocità di 150 e persino 1000 miglia all’ora << 240-1609 km h>>. Si dice che sono dei leggeri esseri di luce, le cui dimensioni variano da 10 centimetri fino a un metro di lunghezza e sono provvisti di una membrana su entrambi i lati del corpo, grazie alla quale possono spostarsi rapidamente a velocità supersoniche.
Alcuni ritengono che possono avere una qualche forma di intelligenza che gli permetterebbe di evitare di colpire gli oggetti i volo. 

Rods, un mistero che dura nel tempo 
La registrazione video di Escamilla ha segnato l’inizio di un fenomeno del tutto sconosciuto prima di allora,anche se molte sono le persone che riferiscono di aver immortalato delle strane aste volanti.Una chiave per svelare per il fenomeno delle aste ci viene fornita dalla registrazione video di Escamilla. 
Finora, Escamilla, che si occupa di un team di ricercatori indipendenti, ha realizzato in vari paesi del mondo delle immagini fotografiche molto spettacolari , tra cui nel Regno Unito, Svezia, Canada, Norvegia, Messico e Stati Uniti .
Ma tutto il contrario di quello che la gente potrebbe pensare, in realtà, le aste volanti sono state osservate molto prima dello storico avvistamento di Escamilla.
Alla fine del 1950, Trevor James Constable le ha fotografate utilizzando dei filtri a infrarossi. Tra i numerosi testimoni di un certo rilievo figura il biologo Ivan T. Sanderson,Tom Jonestroem che tra il 1989 e il 1990, le ha filmate all’interno di una vasca per il dipartimento della difesa svedese. Dopo essere stato schernito dai suoi collaboratori, l’avvistamento fu spiegato come il volo di alcuni insetti sconosciuti. 
Tuttavia, un team di Hollywood ha filmato accidentalmente lo stesso tipo di aste, durante le riprese di una sparatoria. 
Questo non solo avvalora le prove fornite da Jonestroem ma dimostra che le aste sono state spesso viste e registrate per puro caso. Anche nel 1896 per due giorni consecutivi, molti abitanti di Crawfordsville, Indiana, hanno osservato nel cielo un grande oggetto lungo 9 metri che venne chiamato “il mostro del cielo” il quale sembrava muoversi nell’aria in modo simile a un serpente . 
Alcuni esperti giunsero alla conclusione che presumibilmente avrebbe potuti trattarsi di una asta volante . Molte altre storie di draghi nei cieli di Londra,”razzi fantasma” avvistati in Norvegia e Svezia, e molti altri “miti” storici possono essere direttamente correlati al fenomeno delle aste volanti.

Ma che cosa sono veramente?
Il verificarsi di questo fenomeno ha portato alla nascita di numerose speculazioni e alla formulazione di variegate teorie. Ma lasciando da parte la spiegazione tecnica e scientifica, molti ricercatori sono in pieno accordo sul fatto che le aste volanti sono degli strani oggetti organici di cui non ne conosciamo ancora l’esistenza. 
In altre parole, sono creature che vivono in mezzo a noi ma in un ambiente molto diverso dal nostro.
Alcuni hanno suggerito che sono una forma di vita aliena, dato che a volte sono apparse a seguito di alcune attività UFO. 
Gli scettici vorrebbero farci credere che quello che stiamo vedendo sono solo uccelli, insetti o un semplice inganno visivo, nonostante che in un gran numero di registrazioni video e fotografie le hanno immortalate in tutto il mondo, per cui questa ipotesi non sembra essere una spiegazione conclusiva. 
Nonostante la differenza di opinione sulla natura delle aste, una recente ricerca dettagliata sulle riprese video ha permesso di scoprire una serie di caratteristiche che accomunano tutti questi avvistamenti. L’analisi ha rivelato che le aste sembrano essere cilindriche”creature” che variano in lunghezza da circa 10 centimetri a 3 metri, le quali sono in grado di viaggiare a una velocità vicina ai 300 chilometri all’ora.
Esse appaiono in aria munite di una sorta di membrana vibrante dalla forma ondulata posta su ciascun lato del corpo (simile ad un calamaro quando si muove attraverso l’acqua). 
A causa della loro elevata velocità , è difficile catturarle contemporaneamente nella stessa registrazione video. Anche le migliori videocamere hanno avuto problemi nel riprendere il movimento di queste creature biologiche. 
In aggiunta, a causa del loro rapido movimento, le immagini delle aste generalmente mancano di risoluzione, il che significa che è difficile vedere i dettagli, come se queste creature possedessero una” testa”.

La miglior prova della loro esistenza 

Quello che sembra essere una delle migliori foto che ritraggono le barre volanti è stata scattata da Mark Lichtle, un fotografo professionista degli Stati Uniti d’America che le ha immortalate mentre stava girando delle scene di paracadutisti che saltavano dall’aereo per entrare in una grotta molto profonda, vicino a San Luis Potosi, Messico. 
Come nella maggior parte dei casi le aste sono apparse soltanto quando le immagini sono state esaminate in seguito. Guardando il video al rallentatore, Lichtle vide numerose aste all’interno e fuori dall’inquadratura. 
Per un attimo sembrò che l’asta stesse per colpire la telecamera deviando all’ultimo secondo. 
L’esperto di fotografia Bruce Maccabeo, meglio conosciuto per la sua analisi di immagini di UFO, ha confermato che gli oggetti sono lunghi tra i 2 e 4 metri, per cui ha escluso la possibilità che potessero essere degli uccelli o insetti.
Fonte di riferimento: lacienciaysusdemonios
© Fonte Video: Mystery Planet

19 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati