L’uomo Scimmia di New Delhi; isteria di massa o realta’?

fonte articolo
Nel maggio 2001,nella capitale Indiana di New Delhi cominciarono a circolare alcuni rapporti relativi ad una strana scimmia o creatura aliena che appariva solo di notte per attaccare le persone.

Anche se alcuni testimoni oculari erano spesso incoerenti tra loro, vi era una certa tendenza a descrivere la creatura alta circa quattro piedi (120 cm),coperta di folti capelli neri, con un elmo di metallo, unghie metalliche, brillanti occhi rossi e tre bottoni sul petto; altri, invece, la descrvevano come un uomo-scimmia con un muso che ricordava quello di una volpe,alta fino a otto metri,muscolosa e capace di saltare da un edificio all’altro come un parcour.
Altri ancora hanno descritto la creatura come una figura dalla testa bendata o con una sorta di casco metallico.Le teorie sulla natura del Monkey Man variava da un avatar del dio indù Hanuman, a una versione indiana del Bigfoot .
Molte persone avevano riferito di essere state graffiate, e due di loro (secondo alcuni rapporti) sarebbero morte saltando dagli edifici o cadendodalle scale in preda al panico causato da quello che pensavano fosse un pericoloso aggressore.La polizia esasperata aveva rilasciato anche alcuni identikit e le impronte della creatura, nel tentativo di catturarla.L’incidente venne descritto come il classico esempio di isteria di massa.

Incidenti specifici

Il 13 maggio 2001,15 persone avevano riportato ferite provocate da contusioni,morsi e graffi. Il 15 maggio 2001, una donna incinta era caduta dalle scale mentre fuggiva dopo aver gridato ai vicini di aver visto l’uomo scimmia; in quell’occasione l’indù errante sadhu venne picchiato da una folla inferocita che lo aveva scambiato per l’uomo scimmia.
Il 18 maggio 2001, l’autista di un furgone era stato aggredito riportando fratture multiple. Ulteriori avvistamenti erano stati segnalati in Kanpur nel febbraio 2002 e New Delhi nel luglio 2002, che descrivevano una scimmia simile ad un robot che scintillava di luci rosse e blu.

L’uomo Scimmia nella cultura popolare

La comparsa dell’uomo scimmia in Old Delhi diventa il punto centrale nel 2009 presso la casa cinematografica di Bollywood hindi film diretto da Rakeysh Omprakash Mehra. Nel film, la creatura, chiamata in hindi come “Kala Bandar (Monkey Black)” viene utilizzata come allegoria per rappresentare il male che risiede in ogni uomo accanto a Dio (la virtù).
Nel 2011 attraverso il film Munkeeman del regista Abhishek Sharma, la creatura viene interpretata come un supereroe incompreso, essendo il risultato di un esperimento scientifico andato storto.

744 Total Views 4 Views Today

I commenti sono chiusi.