Misteriosi raggi blu avvistati sul Monte Kinabalu, Malesia. Colpa del Large Hadron Collider?

MONTE KINABALU IN MALESIA
Lo scorso 5 giugno, un potente terremoto di magnitudo 6,0 ha scosso il Monte Kinabalu in Malesia, durante il quale diciotto persone hanno perso la vita, compresi alcuni bambini e un insegnante di una scuola di Singapore. 
Il terremoto, uno dei peggiori ad essere registrato nel paese degli ultimi decenni ha scosso una vasta area dello stato malese di Sabah, sull’isola del Borneo, frantumando i vetri delle finestre e provocando grandi crepe nei muri oltre ad innescare alcune frane lungo le pendici delle montagne. 
Al momento della scossa, la zona era affollata da alcuni scalatori provenienti da 16 paesi in occasione del vertice del Monte Kinabalu, tra cui 117 malesi, 38 singaporiani, cinque americani, quattro olandesi, tre inglesi, due francesi e due australiani, e altri turisti del Belgio , Thailandia, Filippine, Kazakistan, India, Nuova Zelanda, Corea del Sud, Danimarca e Cina. Cosa ha provocato questo devastante terremoto? Forse è stato provocato dall’ira degli dèi perché infastiditi dalla presenza di alcuni turisti occidentali che in quell’occasione si erano spogliati nudi sul Monte Kinabalu? 
Proprio per quella condotta libertina, i turisti occidentali sono stati trattenuti in carcere per tre giorni e multati per aver commesso un “atto osceno” al cospetto delle sacre montagne del sud-est asiatico.
Nonostante ciò le popolazioni indigene locali continuano a temere che gli dei possano essersi adirati dopo che delle misteriose luci blu erano state avvistate nel cielo sovrastante il Monte Kinabalu. La gente locale è convinta che la comparsa dei misteriosi raggi blu apparsi sul Monte Kinabalu a seguito del recente terremoto che costò la vita di 18 persone potrebbe essere un altro segno degli dei. 
Lo strano fenomeno verificatosi nel Borneo lo scorso Giovedi è diventato un fenomeno virale nei social network, dove migliaia di persone hanno speculato circa l’origine degli insoliti raggi blu.Ripau Rina è uno dei tanti residenti della città di Ranau, nei pressi del Monte Kinabablu, che è riuscito a catturare delle spettacolari immagini che ritraggono i misteriosi raggi blu provenienti dalla sacra montagna le quali sono state pubblicate sul suo profilo Facebook. 
Anche un infermiere locale ha pubblicato le foto del fenomeno sulla sua pagina di Facebook, mentre altri residenti hanno documentato l’evento avvalendosi delle loro videocamere . 
I testimoni hanno dichiarato che la luce si era manifestata ripetutamente nel cielo azzurro sovrastante la montagna sacra rendendosi visibile per alcuni minuti.
Il cielo e’ stato illuminato da alcune striature luminose simili a quelle di un arcobaleno, con l’unica differenza che le suggestive striature erano di colore azzurro“, ha riferito ai media un residente locale.
E come previsto, il fenomeno ha provocato una serie di accese discussioni su Internet attraverso le quali venivano fornite molteplici spiegazioni sulla sua origine e quello che avrebbe potuto preannunciare il suggestivo fenomeno luminoso. 
Come discusso in precedenza, alcuni hanno proposto che le luci potrebbero rappresentare i segni del turbamento degli dei per via della condotta scandalosa dei turisti occidentali che quel giorno correvano nudi lungo i sentieri della loro montagna sacra. Secondo il Daily Express Sabah, gli scienziati ritengono che le misteriose luci sono correlate al precedente terremoto e non a un segno dell’irascibilita’ degli dei. Gli esperti ritengono che il fenomeno dei raggi blu possa essere classificato come un “Blue Rainbow”.  Di solito queste luci appaiono in aree colpite da un grande terremoto e sono dovute alla ionizzazione dell’ossigeno provocata da alcuni tipi di rocce sottoposte a uno stress sismico.
La prova di un terremoto artificiale? 
Anche se i teorici della cospirazione non sono d’accordo con la teoria offerta dalla comunità scientifica dopo che il terremoto del Monte Kinabalu e’ andato ad aggiungersi ai numerosi altri terremoti che hanno scosso il nostro pianeta negli ultimi mesi.
Questi terremoti possono distruggere vaste aree in pochi secondi, come quello che ha scosso il Nepal il 25 aprile 2015 provocando la morte di. 8.000 persone e 500 dispersi. Qual’è la vera causa di questi terremoti e della comparsa dei misteriosi raggi blu sul Monte Kinabalu?
Per i teorici della cospirazione,il terremoto potrebbe essere stato provocato per via dell’attività del Large Hadron Collider (LHC), che per inciso è stato riavviato poco prima della forte scossa che ha sconvolto il Nepal e che avrebbe generato molti altri terremoti devastanti in tutto il mondo.
Il Large Hadron Collider è uno dei più potenti acceleratori di particelle di tutto il mondo ed è considerato una delle più grandi invenzioni della storia dell’umanità, perché mira a scoprire i segreti dell’universo in cui stiamo vivendo. Ma gli scienziati come Stephen Hawking hanno avvertito che il Large Hadron Collider ha tutto il potenziale per provocare gravi danni sulla Terra e in tutto l’universo.
In breve, ogni volta che viene attivato LHC , esso crea un campo magnetico terrestre, che a sua volta il questo magnetismo potrebbe interferire con l’attività sismica del nostro pianeta. Ogni volta che gli scienziati creano una collisione di energie, a loro volta queste provocano delle vibrazioni magnetiche sulla Terra, generando forti terremoti dal potere molto distruttivo. Anche nel corso del 2010, una collisione di particelle LHC ha coinciso con il sesto peggior sisma mai registrato nella storia dell’umanità, il devastante terremoto di magnitudo 8,8 avvenuto in Cile.I misteriosi raggi luminosi irradiatisi sul Monte Kinabalu sarebbe la prova che il terremoto è stato provocato artificialmente, molto probabilmente per via dell’enorme quantità di energia rilasciata dal Large Hadron Collider.
Fonte di riferimento:mundoesotericoparanormal
14 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati