Occhi rossi e pelle scura:così saranno gli umani tra un migliaio di anni

mutazioni genetiche©:Immagine: Shutterstock
Per i prossimi mille anni, e’ previsto che alcuni fattori quali il cambiamento climatico, l’intelligenza artificiale o le mutazioni genetiche, potrebbero trasformare radicalmente le caratteristiche fisiche degli esseri umani. 
Tra alcuni dei punti salienti, sarà lo sviluppo di occhi rossi e l’annerimento della pelle, tutte mutazioni genetiche destinate a proteggerci da un aumento delle radiazioni e l’intensità dei raggi ultravioletti per via del cambiamento climatico.
Queste mutazioni genetiche potrebbero fornire agli umani delle capacità soprannaturali del tutto inaspettate, a cominciare dal fisico che tenderebbe a diventare più alto e più sottile, per ottimizzare la dissipazione del calore. 
Ma non si tratta solo di un’evoluzione naturale. 
Lo sviluppo tecnologico consentirà la realizzazione di elementi informatici all’interno del corpo umano, una tendenza che non solo verrà accentuata con il passare degli anni, ma inevitabilmente si tradurrà in una nuova generazione di tecnologia attraverso la quale farà la comparsa una generazione di creature per metà macchine e metà uomini.  Pertanto, lo sviluppo della nano robotica permetterà un notevole aumento delle nostre capacità fisiche e immunologiche.
Al di là dei cambiamenti fisici, il futuro sarà all’insegna di grandi innovazioni a livello mondiale per cui si stima che delle circa 7.000 lingue e dialetti attualmente parlati è probabile che ne rimarranno meno di un centinaio.
La colonizzazione spaziale sarà vista come inevitabile, così come la clonazione del cervello, che sarà digitalizzato atomo per atomo in modo da sopperire alle limitazioni fisiche determinate dall’atrofizzazione muscolare.
Fonte: The Daily Mail
32 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati