Pellegrini testimoni di un incredibile fenomeno mistico in Tibet

Vyacheslav Tibet
Durante la notte dell’eclissi lunare dello scorso 8 ottobre, alcuni pellegrini provenienti dalla regione Russa della Buryatia, avevano deciso di accamparsi in prossimita’ della montagna sacra del Tibet. 

Tra questi c’era il famoso fotografo Vyacheslav meglio conosciuto come Kiplyuks. In quell’occasione, lui e il suo amico,dopo essersi allontati dal campo per scattare alcune fotografie del cielo stellato si sono imbattuti nell’avvistamento di due luci simili a due “occhi” che erano apparse improvvisamente nella parte superiore della montagna .

Vyacheslav Tibet.

Nonostante la confusione, Vyacheslav, forte della sua esperienza professionale era riuscito a fotografare la montagna insieme alle due strane luci le cui foto sono state visionate da alcuni esperti della redazione di un noto giornale russo.
La notte dell’eclissi lunare
Da tenere presente che quei i luoghi sacri sono inaccessibili ai visitatori visto che molti tibetani ritengono essere la fonte di una grande forza energetica.
Quella sera,dopo aver visitato il monastero di Lhasa “Jokhang”, costruito nel 647 i pellegrini sono saliti al campo base dell’Everest per ammirare il sorgere del sole sulle pendici rocciose della montagna più alta del mondo. 
Lo scopo principale del viaggio era quello di percorrere a piedi il tragitto intorno alla montagna sacra di Chenrezig, “Buddha della Misericordia” che si trova nel Tibet orientale la cui venerazione e’ paragonabile a quella del santo Kailash.
Dopo aver percorso un lungo cerchio sacro “Goro” i pellegrini si stabilirono nei pressi di Chenrezigai per prostrarsi davanti ai piedi della divinita’ .Accanto alla montagna sacra, si ergono due scogli completamente nudi che dalla gente locale vengono chiamati difensori della Cenresi.
Secondo il resoconto fatto dai due testimoni, le due intense luci gialle avevano illuminato il cielo sovrastante le montagne per poi ricomparire tra la nebbia che offuscava la lontana pianura. Le luci erano state viste anche da altre cinque persone che facevano parte del gruppo di pellegrini che quella notte erano seduti in meditazione vicino al campo allestito ai piedi della montagna. 
Alcuni di loro sono riusciti a filmare con le loro telecamere questo grande evento che molti fedeli lo considerano un fenomeno mistico. L’organizzatore del pellegrinaggio e’ convinto che questi occhi appartengono a uno dei difensori della montagna. Il giorno dopo tutti i compagni di Vyacheslav avevano cercato di trovare tra le rocce la fonte luminosa che avrebbe potuto generare questo strano fenomeno, senza scoprire nulla di particolare.
L’eco degli atti sacri di Padmasambhava.
Budda Padmasambhavaè considerato il secondo Budda e padre spirituale del Buddismo tibetano . Il suo lavoro ha permesso di accettare il fatto che la regione del Tibet è entrata in una nuova fase di sviluppo spirituale. Durante uno dei suoi viaggi di ritorno in India,Padmasambhava aveva raggiunto l’iniziazione tantrica venendo a conoscenza dei segreti ancestrali durante la meditazione nei cimiteri inaccessibili diventando cosi’ anche un grande Maestro e un conoscitore di grotte. Padmasambhava, dopo aver praticato i suoi cerimoniali in una varietà di grotte, ha visitato le montagne innevate e le ampie vallate benedette, facendo in modo che in tutti questi luoghi venisse rilasciata la sua energia, una parte di sé e della sua straordinaria saggezza.
Forse questi “occhi” luminosi osservati tra le montagne del Tibet, sono opera degli insegnamenti di Padmasambhava, secondo quanto suggerito da un pellegrino della Buriazia.Questa e’ la sinossi del famoso fotografo Vyacheslav , che per primo ha catturato i misteriosi occhi luminosi sulla montagna sacra del Tibet . Vyacheslav Kiplyuks ha speso ingenti risorse nell’organizzare più di 20 spedizioni nel deserto del Gobi e tra le montagne del Tibet. Membro della Società Geografica Russa. Fotografo professionista. 
Organizzatore di numerose spedizioni e riprese video. Ha lavorato con la rete televisiva giapponese NHK, la TV belga e svizzera. Uno degli organizzatori della veloekspeditsii Polar Supervision Konyukhova. 

promozione siti
53 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati