Superconduttività:il fascino segreto della levitazione quantica

 levitazione quantica
Risulta difficile non percepire un certo fascino per la superconduttività. Questa struttura quantistica che, tra le altre cose dovrebbe far levitare degli oggetti solidi, è ora al centro di un gran numero di ricerche d’avanguardia da non confondere con la tecnologia utilizzata da molto tempo dai cosiddetti Ufo.

Levitazione_magnetica
Per produrre un effetto di levitazione attraverso la superconduttività , essa deve essere  deve essere sostenuta da un piedistallo costitituito da unmateriale superconduttore (ad esempio una lega di niobio e titanio) ed almeno di un magnete . Quando la lega raggiunge una temperatura di di circa -200 ° C, generalmente per contatto con l’ azoto liquido, essa diventa superconduttiva , vale a dire che perde completamente la suaresistenza elettrica . 
Questo perche’ il magnete che si interpone nella levitazione  crea un campo magnetico opposto a quello del magnete stesso (roba che studiavo quando andavo alle scuole elementari) meglio conosciuto come effetto Meissner. L’intensita’ degli effetti della levitazione dipende dal peso e dalle forze magnetiche generate dal magnete.  Questa sorprendente scoperta è stata fatta da Kamerlingh Onnes molto tempo fa. Il fisico aveva utilizzato del mercurio raffreddato con dell’elio liquido come superconduttore. 
Oggi questa tecnologia è in fase di sviluppo in molte macchinari che si avvalgono del sistema MRI soprattutto nel mondo dei trasporti, come  il treno giapponese Maglev . A pieno regime, il veicolo può raggiungere i 580 chilometri all’ora, quanto basta per collegare Tokyo a Osaka in meno di un’ora.

Fonte di riferimento:ufoetscience

20 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati