UFO e la Disinformazione

Le reazioni impulsive degli “scettici” spesso molto veementi ed emotive sono accompagnate frequentemente dai loro commenti denigratori. Quindi, perché’ gli UFO e altri fenomeni paranormali fanno così infuriare questi sedicenti “pensatori razionali?

Probabilmente perché’ loro stessi non riescono a rispondere a questa domanda, ma la verità è là fuori. Nel 1952, l’esercito americano aveva ricevuto 1.900 segnalazioni di avvistamenti UFO e le persone stavano per convincersi che gli UFO erano reali e che il governo avrebbe dovuto fare qualcosa per loro. Diversi studi, ricerche e progetti erano stati già intrapresi dalle agenzie militari e di intelligence per esaminare il problema. I risultati sono stati inconcludenti, spesso complicando ulteriormente la situazione unitamente alle domande senza risposta che si ponevano in cima al mistero esistente. Tuttavia, la realtà oggettiva UFO stava sfuggendo di mano, e né i militari né l’intelligenza pretendevano che le loro agenzie si rendessero responsabili nel risolvere l’enigma di secoli. Per risolvere questa crisi, una risposta emerse dalla CIA.
Prontamente una manciata di scienziati di fama, tra cui un certo Robertson, sono stati riuniti quattro giorni più tardi per esaminare le prove UFO (o gran parte di esse che la CIA aveva considerato prudente rivelare) insieme alle teste d’uovo che erano d’accordo con le raccomandazioni dell’agenzia di intelligence. Nelle loro conclusioni, documentate nella classificata ” Relazione del Scientific Advisory Panel su oggetti volanti non identificati convocata tra il 14 e 18 gennaio 1953 dall’ Office of Scientific Intelligence, CIA, e alcuni degli uomini più brillanti della scienza del 20 ° secolo. In quell’ occasione si era discusso allegramente a livello nazionale sul programma di disinformazione da adottare. Anzi, ci hanno fornito una copertura plausibile negata dall’intero governo degli Stati Uniti sugli UFO in particolare, e qualsiasi altra cosa sulla quale si sarebbero dovuti lavare le mani in futuro. 
E lo hanno fatto con questa breve dichiarazione:
“Particolare attenzione deve essere rivolta al requisito tra gli scienziati che un fenomeno nuovo, per essere accettato, deve essere completamente documentato ed essere convincente.  “
Perché questi uomini intelligenti si sono messi d’accordo per autorizzare questo piano della CIA? Nelle conclusioni della relazione, erano giunti a un accordo con la CIA che gli UFO non erano altro che il frutto di una morbosa psicologia nazionale in cui un’abile propaganda ostile avrebbe potuto indurre comportamenti isterici e una dannosa sfiducia verso l’autorità.
 Non e’ chiaro come sono arrivati a questa conclusione, dato che in precedenza nella relazione avevano rilevato l’assenza generale di propaganda russa basata su un soggetto con così tante possibilità evidenti di sfruttamento che potrebbero indicare una possibile politica ufficiale russa. Tuttavia, gli scienziati erano convinti che l’ipotetica minaccia propagandata era così preoccupante che si era richiesto alle   agenzie di sicurezza nazionale di prendere misure immediate per screditare gli oggetti volanti non identificati del loro mito in modo da eliminare quell’aura di mistero che aleggiava intorno a loro. “
Allora come si spiegano quelle luci strane nel cielo? Forse vengono sparate dallo spazio con un’arma più potente di qualsiasi raggio della morte.  Il Debunking e la disinformazione avveniva attraverso un “ampio programma educativo che integrava gli sforzi di tutte le agenzie interessate che avevano due obiettivi principali: la formazione .
Una parte del programma di formazione consisteva nel riconoscere  gli oggetti insolitamente illuminati e cercava di assicurarsi che gli UFO d’ora in poi sarebbero stati identificati con i molto meno fastidiosi palloncini, meteore, ecc. 
Missione compiuta facilmente.
Ma come educare le persone ad abbracciare il debunking? 
Lo spiega sottilmente, e, naturalmente, Walt Disney:
“L’obiettivo ‘debunking’ comporterebbe la riduzione di interesse da parte del pubblico verso i «dischi volanti» che evocano oggi una forte reazione psicologica.  Questo tipo di educazione potrebbe essere realizzata dai mass media come la televisione, immagini in movimento, e articoli divulgativi.  La base di tale formazione sarebbe la reale storicità dei casi che erano apparsi sconcertanti in un primo momento ma che poi sono stati spiegati. Come nel caso dei giochi di prestigio; c’è molto meno stimolo se il ‘segreto’ è noto.  Tale programma dovrebbe tendere a ridurre la corrente credulità del pubblico e di conseguenza la loro suscettibilità alla intelligente propaganda ostile. Il programma di educazione si avvaleva dell’intervento di un esperto di psicologia di massa, e di un altro specializzato sulla pubblicità e le comunicazioni. Il personaggio televisivo Arthur Godfrey è stato proposto come uno dei canali per raggiungere un pubblico di massa “di certi livelli”. Così come era avvenuto con la Walt Disney, Inc. nella creazione di cartoni animati. Non siamo a conoscenza che ruolo ha svolto Mickey Mouse nel portare questo progetto “educativo” a buon fine, ma è evidente che esso è riuscito.
Bene, ecco un’affermazione straordinaria: questi “scettici” auto-eletti sono inconsapevoli strumenti del governo programmati dai mass media per favorire l’acquisizione del pianeta Terra da parte di invasori alieni e per creare molto fastidio con la loro condotta. 

Fonte di riferimento
23 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati