UFO: Quando i radar della RAF rilevarono la loro presenza

Molti scettici preferiscono portare avanti il debunking anziché’ impegnarsi nel duro lavoro nel trovare delle risposte concrete.  Invece, preferiscono sentenziare a gran voce dal di dentro i confini dei loro uffici evitando di affrontare il fenomeno in modo serio.



Se solo potessero trascorrere molto più tempo sul campo e rispolverare i vecchi i file archiviati – e molto meno tempo a dirci che sono di destra e che tutti coloro che credono negli UFO sono delle persone deviate – si potrebbero discutere alcuni dati straordinari che li costringerebbe a guardare le cose in maniera diverso. 
Come le seguenti prove, emerse dai file ufficiali del Ministero dell’Aria britannico, che riportano una storia davvero straordinaria, quella che, superati gli ostacoli messi sul campo da alcune fazioni della burocrazia ammettevano segretamente che qualcosa di strano in realtà stava volando quel giorno. La mattina del 4 aprile 1957 – secondo gli ormai declassificati documenti della British Royal Air Force ospitati presso il National Archive , a Kew, Inghilterra – gli operatori radar di Balscalloch, in Scozia, avevano riferito alla  RAF di Freugh, Wigtownshire  che avevano rilevato sugli schermi dei loro radar un certo numero di ” oggetti non identificati “per cui divenne presto evidente che non vi era nessuna penetrazione dello spazio aereo britannico di aerei spia o bombardieri sovietici a seguito della Guerra Fredda in corso in quel periodo. Mentre gli operatori radar guardavano i loro schermi, sono rimasti stupiti nel vedere un grande oggetto fisso in bilico a 50.000 piedi che saliva in verticale per non meno di 70.000 piedi. Secondo il file declassificato: 
“Un secondo radar era acceso e aveva rilevato l’oggetto alla stessa distanza ed altezza.” Il rapporto dell’ X-Files   continua: 
“L’oggetto non identificato è stato rintracciato anche nei dati emersi dai tracciati. Dopo essere rimasto immobile per circa 10 minuti l’oggetto aveva ripreso a muoversi lentamente in direzione NE, aumentando gradualmente la velocità. Da un controllo più accurato si era stimato che la sua velocità era di 70 mph, e l’altezza si aggirava intorno ai 54.000 piedi “. Ulteriori relazioni cominciarono a riversarsi nelle basi militari in tutta la Scozia, come il seguente estratto che rivela: “In quell’occasione momento a un’altra stazione radar a 20 miglia di distanza, equipaggiata con lo stesso tipo di radar, era stato chiesto di cercare l’oggetto. Era stato rilevato un eco alla stessa distanza di rilevamento, e di conseguenza il radar era stato bloccato “. 
In realtà, sembrava che ci fossero più UFO nella zona, come la RAF ha chiarito nella sua relazione al Ministero dell’Aria di Whitehall :  “Dopo che l’oggetto aveva percorso circa 20 miglia ha eseguito una manovra circolare molto forte iniziando a muoversi verso SE a velocità crescente. Qui le relazioni delle due stazioni radar differiscono nei dettagli.  Dei due tracciati registrati a Balscalloch il primo riportava la presenza di un oggetto a circa 50.000 metri di altezza che volava a una velocità di circa 240 mph, mentre l’altro seguiva uno o più oggetti a 14.000 piedi. Appena gli oggetti si erano diretti verso il secondo sito radar gli operatori riuscirono a rilevare la presenza di quattro UFO che si muovevano in linea retta a circa 4.000 metri l’uno dall’altro. Questa osservazione è stata confermata successivamente anche dagli altri radar. ” 
Più significativa di tutto in questa fase è stata la valutazione da parte degli esperti radar sulle incredibili proporzioni degli UFO:  “Gli operatori radar avevano fatto notare che le dimensioni degli echi erano considerevolmente più grandi di quanto ci si aspetterebbe da un aereo normale. In realtà essi ritenevano che la dimensione era più vicina a quella emessa dall’eco di una nave”. Le supplementari  teorie ufficiali sulla vicenda renderanno straordinaria la lettura di seguito riportata: “Si deduce da queste relazioni che complessivamente cinque oggetti sono stati rilevati dai tre radar. Nulla si può dire di una possibile origine fisica salvo che essi erano di notevoli dimensioni oppure costruiti per essere particolarmente dei buoni riflettori.
” Ma è possibile che gli aeromobili tradizionali o palloni meteorologici erano da scartare a priori? Gli esperti radar non riuscendo a fornire una spiegazione plausibile erano giunti alla seguente conclusione: “Quegli oggetti non avevano le caratteristiche per essere considerati un qualsiasi aereo in avvicinamento e neanche quelle dei palloni meteorologici. Anche se fossero stati palloni che operavano nell’area questi non spiegherebbe l’improvviso cambio di direzione e il loro movimento ad alta velocità contro vento. ” L’esercito ha anche affrontato la possibilità che delle insolite formazioni nuvolose potrebbero aver prodotto i rapporti radar. Ma, di nuovo, questa ipotesi veniva sommariamente esclusa:  “Un altro particolare che è stato considerato è che il tipo di radar utilizzato è in grado di rilevare le nuvole pesantemente cariche. 
Nubi di questa natura potrebbero estendersi fino alle altezze di cui trattasi e provocare   grandi echi sugli schermi radar. Non si ritiene tuttavia che questo incidente era dovuto a tali fenomeni. “In una dichiarazione finale, l’esercito era giunto a una notevole conclusione fuori-di-questo-mondo: “L’incidente è stato provocato dalla presenza di cinque oggetti riflettenti di tipo sconosciuto e provenienza ignota. Si ritiene improbabile che fossero aerei convenzionali, palloni meteorologici o nuvole cariche. “
I rapporti straordinari dei Militari non finiscono qui. Che il caso segnalato dalla base RAF di Freugh West aveva ingannato i militari nel 1957 era qualcosa che aveva causato al Ministero dell’Aeronautica una notevole quantità di disagi – ancora di più quando è diventato evidente che i media nazionali del tempo avevano scoperto alcuni dettagli della storia.  Lo testimonia il seguente rapporto segreto preparato dalla Vice Direzione di Intelligence del Ministero dell’Aria:
“È un peccato che l’incidente radar di Wigtownshire era finito nelle mani della stampa. Gli altri due incidenti radar non sono stati resi pubblici e ne siamo venuti a conoscenza per mezzo di canali segreti ufficiali. Suggeriamo che il Segretario di Stato non fa specifico riferimento a questi incidenti relativi agli avvistamenti radar.  Possiamo affermare che i quindici incidenti segnalati quest’anno, dieci sono stati identificati come oggetti convenzionali, due contengono informazioni insufficienti per l’identificazione e tre sono sotto inchiesta’ ” Il 17 aprile 1957 Stan Awbery ,  membro del Parlamento per la città inglese di Bristol, aveva sollevato la questione degli UFO con il Segretario di Stato per gli Air, George Ward. Awbery al quale gli chiese: “Quali indagini recenti sono state condotte sugli oggetti volanti non identificati?  Dove sono le fotografie? e quali relazioni sono state fatte su questo argomento? “
Nella sua risposta, George Ward aveva dichiarato che:
 “I rapporti vengono continuamente ricevuti i quali vengono esaminati qualora i dettagli sono sufficienti. La maggior parte degli oggetti risultano essere palloni o meteore. Una fotografia che abbiamo ricevuto recentemente e che aveva fatto una certa pubblicità, era falsa. ” Il motivo perché Ward non aveva informato Awbery dell’allora recente – e altamente credibile – incidente di West Freugh, in Scozia, rimane ancora un mistero. A meno che non si riteneva che l’incontro era stato ritenuto così sensibile dal Ministero dell’Aeronautica che la mancata divulgazione di informazioni ai membri eletti del Parlamento britannico è stata giustificata per via di una questione di profondo significato. E forse troppo importante per molti degli scettici osare confrontarsi con la realtà’ UFO? .
di  ©  Nick Redfern 
19 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati