UFO: una nuova visione della realtà

dimensioni della realta
Quello che state per leggere sono le complicate conclusioni a cui è giunto Philippe Solal, professore associato di Filosofia.
“Se dovessi riassumere le mie conclusioni, seguendo il lavoro che ho condotto con la squadra e sintetizzate nrl libro “UFO e Coscienza,” vorrei riassumerle in soli 12 punti per spiegare quello che penso sugli Ufo. 
Inutile dire che questi punti vanno ben al di là della portata della scienza convenzionale e raggiunge pienamente il regno della metafisica:
1. Il materiale raccolto è un’illusione prodotta dal gioco della coscienza e dalle informazioni in nostro possesso che reputiano una realtà indiscutibile.
2. Queste informazioni possono alterare l’apparenza delle cose a discrezione del processo di generazione e corrodere la percezione, che di per sé, è eterna. 
3. La coscienza è eterna e noi siamo immortali. L’illusione di transitorietà da una determinata configurazione, per una coscienza, con le sue informazioni che strutturano il suo mondo fenomenico. 
4. Lo spazio e il tempo sono i dirigenti della coscienza. Abbiamo l’illusione del tempo che passa, perché la nostra coscienza (una parte di essa) analizza le informazioni fornite nella simultaneità di un eterno presente (tempo reale). 
5. La nostra realtà è “la feccia del Reale” infinitamente più grande di quanto pensiamo. Ci sono un numero infinito di co­creazioni originate da particolari coscienze di mondi che ci permettono di comprendere una nuova visione della realtà. Ci sono un numero infinito di coscienze di mondi come i neuroni presenti in in un cervello. 
6. Alcuni di questi mondi sono molto più belli del nostro, che è violento, aggressivo e frenetico. La densità informativa del nostro mondo ci proietta nell’illusione del materialismo che è la fonte di questa violenza. Siamo vittime della “gravità” della materia, vale a dire, la densità delle informazioni che “pesano” sulla nostra coscienza del mondo.
7. Le coscienze esogene di origine sconosciuta hanno compreso che la materia è solo un prodotto della coscienza che gioca con i parametri del nostro mondo, come il giocatore di un videogioco con il mondo creato appositamente per lui.
8. Queste coscienze esogene producono la loro apparenza fenomenica che nasce dalla magia di un linguaggio semplice simile alle nostre sintassi del computer. Per queste coscienze il “verbo” è totalmente l’unico creatore del loro aspetto. 
9. Le coscienze esogene interagiscono con il nostro mondo conscienziale in tre modi diversi e , complementari senza escludere l’aspetto fisico, psicologico e simbolico. Il fenomeno UFO utilizza il simbolismo tecnologico frutto dell’immaginario, ma viene utilizzato attraverso altri avatar come l’immaginazione religiosa (apparizioni mariane) e tutti i fenomeni psi in generale e fenomeni spiritici simili. 
10. La “dimensione psichica” non significa che il fenomeno UFO è un’allucinazione soggettiva, ma la materialità del problema si risolve in definitiva nella interazione della coscienza e delle informazioni. Si tratta quindi di una dimensione psichica “produttrice” e non un riduzionismo psicologico.
11. Il significato delle interferenze esogene delle coscienze nel nostro mondo è essenzialmente un pro­vocazione, vale a dire, letteralmente una chiamata a una elevazione spirituale e morale. 
12. La verità è una non­dimenticanza (in greco a­letheia), vale a dire il progressivo ricordare all’uomo che la sua natura è solo spirituale, come Platone aveva postulato nel IV secolo aC. JC.
Fonte di riferimento: ovnis-direct.com

30 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati