Un osso di 14.000 anni appartenente a una nuova specie umana


osso di 14.000 anni

Un osso di 14.000 anni scoperto all’interno di una miniera in Cina conferma l’esistenza di una specie simile all’Homo habilis che un tempo viveva con i progenitori degli uomini contemporanei.Lo studio condotto su un femore umano custodito per 25 anni in un museo cinese ha permesso ai ricercatori di azzardare l’idea che esso avrebbe potuto appartenere all’Homo habilis, estintosi 1,5 milioni di anni fa. Di conseguenza, il femore è il vestigio moderno di una diversa specie di Homo sapiens, vissuto circa 100.000 di anni fa. Il femore che è molto piccolo, ha delle caratteristiche in comune con la prima specie umana come l’Homo habilis. Secondo i ricercatori, l’osso apparteneva ad un ominide di bassa statura e dal peso di circa 50 chili.
Il femore è stato scoperto tra alcuni detriti e materiale di scarto appartenenti alla Red Deer Cave, che si trova nella regione autonoma del Guangxi Zhuang.
Tuttavia, al momento della sua scoperta il ritrovamento non ha destato molta attenzione, poiché ritenuto di minore importanza rispetto ad altri reperti.
Ora un team di scienziati australiani e cinesi guidati da Darren Curnoe e Ji Xueping è intenzionato a dimostrare l’esistenza di una nuova specie grazie alla scoperta del femore, pur convenendo che per poter giungere a una conclusione certa sarebbe opportuno studiare altri resti umani appartenenti all’ominide.

Secondo quanto riportato da Eureka Albert nel 2012 un team guidato dagli stessi scienziati hanno ricostruito un cranio trovato nella vicina Longlin, le cui analisi hanno permesso di scoprire che questo aveva un’età che si aggirava tra i 11.500 e 14.300 anni.  Secondo gli scienziati , il cranio apparteneva ad un ominide di piccola statura non appartenente agli umani contemporanei, facendo ritenere che avrebbe potuto appartenere a qualche specie sconosciuta.
L’ominide è stato presto soprannominato il ‘nano ‘o hobbit nonostante il disappunto di alcuni “scienziati “conservatori” . 

Fonte di riferimento: University of New South Wales
19 Total Views 1 Views Today
(Visited 3 times, 1 visits today)
Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati