Una Donna nello spazio: pregi e difetti

©Fonte di riferimento:  La Voce della Russia 
Dopo diciassette anni  la Russia lancia di nuovo una donna nello spazio, la cosmonauta-collaudatrice Elena Serova che si sta preparando per il volo con l’equipaggio numero due insieme al quale verrebbe spedita in orbita come ingegnere di bordo della navicella “Soyuz” nel prossimo mese di settembre.

Nella storia della cosmonautica russa, Serova diventerà la quarta conquistatrice dello spazio. La prima donna del mondo ad aver effettuato il volo spaziale era stata Valentina Tereshkova nel 1963. 
Svetlana Savizkaya ha compiuto due brevi voli soltanto vent’anni dopo. Durante uno di essi è stata la prima rappresentante del gentil sesso a uscire nello spazio aperto. Dopo Svetlana Savizkaya è stata soltanto Elena Kondakova a compiere il volo verso le stelle dopo avere stabilito il primato per la durata del volo.
Dopo queste test è diventato chiaro che, anche se le donne potrebbero degli ottimi cosmonauti, esse reggono male gli enormi carichi di fatica fisica nello spazio aperto, richiesti all’apice dello sviluppo delle stazioni orbitanti.
Finalmente una russa si sta preparando di nuovo per essere inviata in orbita, secondo quanto comunicato da Igor Marinin, caporedattore della rivista “Novosti kosmonavtiki” (Notizie della cosmonautica).
A distanza di molti anni la nostra Elena Serova è riuscita a spuntarla, entrando a far parte della squadra dei cosmonauti. 
Ora fa parte dell’equipaggio numero due. Se tutto andrà bene tra un anno e mezzo sarà lanciata nello spazio. Anche se il suo volo durerà sei mesi per lei non sarà previsto un pesante carico di fatica fisica nello spazio aperto.
I problemi che possono sorgere saranno piuttosto di carattere psicologico, ma sono superabili, continua Igor Marinin:
Quando in un collettivo maschile ci sono donne ciò porta con sé sia grandi pregi sia determinati difetti, compresi quelli psicologici. Le donne percepiscono il mondo circostante piuttosto emotivamente anziché basandosi sui fatti e sulle riflessioni. La presenza delle donne stimola alcuni, mentre irrita gli altri – è quando al posto di un semplice paio di mutande bisogna quasi-quasi indossare una marsina.
La conquista dei nuovi mondi deve svolgersi in modo armonioso e ciò è impossibile senza le donne, anche se nello stesso tempo le donne possono diventare anche la causa del conflitto, ritiene Yurij Karash, membro-corrispondente dell’Accademia Russa della Cosmonautica Tsiolkovskij:
Una donna – non è semplicemente una collega, non è semplicemente un membro dell’equipaggio, ma è una donna e va trattata come una donna. A volte ciò causa i conflitti sul posto di lavoro e questo si era manifestato durante le sperimentazioni in isolamento. Inoltre la situazione potrebbe risultare più complicata poiché a causa della stessa natura femminile ci vogliono più tempo, forze e condizioni per una donna per sentirsi psicologicamente confortevole. Un uomo si alza, si mette i pantaloni e via. Una donna invece deve truccarsi e farsi bella. Certamente nelle condizioni di un volo spaziale ci si presta mena attenzione, ma la natura è incorreggibile, e una donna rimane sempre una donna.
I cosmonauti stessi invece fanno notare che la comparsa in un collettivo spaziale maschile di una dama – è sempre una festa e il sentimento entusiasmante.
Elena Serova si recherà in orbita in qualità di ingegnere di bordo insieme con Aleksandr Samokutiajev e Barry Wilmore. Anche se i cosmonauti sono entrati a far parte soltanto dell’equipaggio numero due, i numeri due hanno studiato e dato gli esami prima del volo nella Cittadina Stellare (Zviozdnyj Gorodok) alla pari dell’equipaggio principale. 
Per saperne di più: 
http://italian.ruvr.ru/2014_03_16/Donna-nello-spazio-pregi-e-difetti-7227/
16 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Una reazione a Una Donna nello spazio: pregi e difetti

  1. Anonimo ha scritto:

    Bellissima Elena!!Giorgio