Una figura senza volto avvistata lungo le pendici del Dundas Peak, Canada

figura senza volto_thumb[1]

A quanto pare, sono numerose le storie oscure che continuano a circolare sulle misteriose montagne canadesi sormontate dal Dundas Peak, un promontorio roccioso alquanto inquietante . I ricercatori affermano che per decenni un gran numero di persone sembrano essersi smaterializzate nel nulla, come se fossero state inghiottite dalla terra. Finora, non sono mai stati risolti i numerosi casi di sparizioni misteriose verificatesi inspiegabilmente in prossimità del picco Dundas e ciò ha costretto le autorità a mettere in guardia gli escursionisti dei pericoli a cui avrebbero potuto andare incontro qualora avessero deciso di inoltrarsi all’interno di alcune particolari aree di questo luogo particolarmente inospitale e dall’aspetto Dantesco. A volte un bosco idilliaco potrebbe rappresentare il modo migliore per trascorrere un tranquillo pomeriggio in completo isolamento e lontani dai rumori della nostra caotica civiltà. Come dovrebbe reagire l’incauto escursionista qualora dovesse accorgersi che il luogo è infestato da strane presenze? Sicuramente la tranquilla passeggiata all’interno della foresta finirebbe per diventare un vero e proprio incubo. Secondo il sito mundoesotericoparanormal.com sono numerose le storie di strani e terrificanti incontri avvenuti nel corso degli anni all’interno di tenebrosi boschi situati nelle parti più remote del nostro pianeta. Tra questi luoghi raccapricciante troviamo Hoia-Baciu, “il Triangolo delle Bermuda della Transilvania”. Considerata come la più grande foresta infestata, essa è diventata famosa per la scomparsa di un pastore insieme alle sue 200 pecore. Proprio per questo motivo la foresta è stata ripetutamente esplorata da diversi gruppi di scienziati che si prefiggevano di indagare sui numerosi fenomeni soprannaturali, come la comparsa di misteriose sfere luminose, UFO e apparizioni di strane evanescenti entità . Tuttavia, un’altro luogo ad essere considerato maledetto è la foresta di Aigahara che si trova ai piedi del Monte Fuji, in Giappone, diventato il regno del soprannaturale nel Sol Levante. Conosciuta anche come “la foresta dei suicidi” per vie delle numerose persone che continuamente decidono di lasciare il nostro mondo per accedere in un’altra dimensione , gli esperti ritengono che gli alberi all’interno della foresta siano in grado di sprigionare un particolare tipo di energia negativa, per cui nel corso dei secoli il luogo è diventato progressivamente una sorta di portale per l’aldilà. Coloro che hanno avuto il coraggio di inoltrarsi all’interno della foresta, hanno assicurato di aver sentito dei lamenti provenienti da quelle persone che avevano deciso di porre fine alla loro vita. A questa particolare lista è opportuno aggiungere un’altra inquietante foresta dopo che nelle sue vicinanze un escursionista riuscì a fotografare una strana silhouette estremamente sottile e priva di volto . La terrificante Entità delle montagne Dundas Peak. Secondo il tabloid britannico The Sun, l’utente “SlicedUpBeef” avrebbe incontrato la strana entità durante una sua recente escursione sulle montagne Dundas Peak, in Canada. Tutto iniziò dopo che l’autore della segnalazione insieme a un suo parente riuscirono a raggiungere la vetta della montagna che rappresentava una postazione ottimale per scattare una serie di istantanee sul circostante panorama mozzafiato, da dove si potevano scorgere le cascate del Niagara e l’abitato di Hamilton . Le foto scattate quel giorno sul bordo della scogliera sono state pubblicate dai due escursionisti sulla nota piattaforma di condivisione fotografica, Instagram.

141 Total Views 1 Views Today
(Visited 2 times, 1 visits today)
Con le parole chiave , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati