Una misteriosa nebbia offusca le luci di Ceres

Ceres light

Le ultime fotografie scattate dal veicolo spaziale Alba orbitante intorno a Cerere mostrano una misteriosa nebbia che sembra offuscare uno dei più grandi punti luminosi che insieme ad altri più piccoli fa sono stati individuati alcuni mesi nelle immediate vicinanze del pianeta nano.
Quale potrebbe essere la sua origine?

Christopher Russell, scienziato planetario dell’UCLA e ricercatore principale del progetto Dawn, ha annunciato il ritrovamento della misteriosa foschia durante un incontro tenutosi lo scorso 21 luglio 2015 presso l’Ames Research Center della NASA. 
La strana foschia è stata individuata sopra il cratere Occator all’interno del quale tempo addietro sono state individuate le famose e 5 luci che tanto hanno fatto discutere sulla rete. 

La nebbia che copre la metà del cratere non e’ stata rilevata prima perché non è facile da distinguere se non con degli appropriati strumenti, ha duchiarato Russell.
Per coloro che ritengono che le misteriose luci possano essere provocate da alcuni minerali riflettenti o dei cristalli di sali , questa scoperta potrebbe costringere alcuni di loro a riconsiderare tale teoria secondo la quale le macchie potrebbero essere delle formazioni di ghiaccio e la nebbia essere del vapore acqueo creato per via della sublimazione – il processo di conversione che da solido passa direttamente allo stato gassoso.
Se ciò fosse vero, allora Ceres potrebbe diventare il primo corpo celeste nella fascia degli asteroidi a manifestare un tale fenomeno bizzarro. La scoperta potrebbe avvalorare la presenza di vapore acqueo su Ceres, anche se non e’ stata mai confermata dalle rilevazioni eseguite dal Herschel Space Observatory . Poiché la foschia sembra stazionare in prossimita’ del cratere, potrebbe trattarsi di un tipo di atmosfera localizzata solo in piccole aree perche’ condizionata dalla forza di gravità di Ceres e non un pennacchio di vapore di breve durata o un getto gassoso. Qualunque cosa fosse questa strana foschia, dobbiamo aspettare fino a che la sonda Alba non si sposta nella sua prossima orbita di 900 miglia sopra Ceres prevista tra il mese di luglio e inizi agosto.
Fonte di riferimento: mysteriousuniverse

21 Total Views 1 Views Today
Con le parole chiave , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono disattivati